Colibrì

Qual è il libro che ti ha fatto diventare un lettore?

Pubblicato il

Tempo di lettura: circa 2’00”. /// Una segnalazione. /// Per me sono stati La fabbrica di cioccolato, Lo stralisco e Il mago. Ma per trovare l’origine della nostra passione per la lettura, abbiamo scavato per tutta la prima puntata del nuovo programma radiofonico di Radio Gwen Colibrì. Qual è il libro che ti ha fatto diventare un lettore? Pensando alle attività che si amano particolarmente, non è sempre facile definire il momento esatto in cui è scattata la scintilla. E la lettura non […]

Punti di vista

Un paio di cose non molto rilevanti

Pubblicato il

Tempo di lettura: circa 6’30”. /// Un punto di vista. /// Cos’hanno in comune E. W. Dijkstra, pionere dell’informatica, e la letteratura svizzera ‒ o meglio, in Svizzera? Scopritelo in questa mia riflessione, scritta in occasione della XII edizione di Chiassoletteraria, tutta incentrata sul tema del bosco. Un paio di cose non molto rilevanti Se doveste fare un giorno l’esercizio di figurarvi chi fosse Edsger Wybe Dijkstra, uno dei pionieri dell’informatica, il mio consiglio è quello di immaginarvelo con indosso un […]

Recensioni di letteratura svizzera

Recensione di “Nessun messaggio nuovo” di Dada Montarolo

Pubblicato il

Tempo di lettura: circa 2’30”. /// Una recensione di letteratura svizzera. /// Il mio giudizio su Nessun messaggio nuovo di Dada Montarolo (Gabriele Capelli Editore, 2017), che ho recensito per Viceversa Letteratura, non è completamente positivo. Ho però provato ad andare a fondo del perché non mi sia piaciuto questo romanzo, le cui premesse lasciavano presagire una lettura interessante. Recensione di “Nessun messaggio nuovo” di Dada Montarolo A volte capita di leggere un libro la cui premessa ti sembra particolarmente interessante, […]

Riflessioni alla seconda persona

L’utopia è uno yogurt

Pubblicato il

Tempo di lettura: circa 2’30”. /// Una riflessione alla seconda persona. /// Di seguito una riflessione scritta durante l’ultimo giorno di Eventi Letterari, per cui quest’anno sono stato il coordinatore del Progetto Cenacolo, un workshop sui generis che coinvolge ogni anno giovani scrittrici e scrittori dalle varie regioni linguistiche della Svizzera. Fra un evento e l’altro, ci si trova a discutere su utopia e letteratura insieme ad un mentore, che quest’anno era lo scrittore italiano Alessandro Leogrande. L’utopia è uno […]

Recensioni di letteratura svizzera

Recensione di “Dove nascono le madri” di Virginia Helbling

Pubblicato il

Tempo di lettura: circa 11’00”. /// Una recensione di letteratura svizzera. /// Dalla quarta di copertina: «La maternità è un’esperienza forte e destabilizzante anche quando tutto va bene. La protagonista di questo romanzo è madre da poche ore: la sua bambina appena nata dorme nella culla accanto al suo letto in ospedale e lei non sa neppure come prenderla in braccio. Deve imparare tutto. […]» Recensione di Dove nascono le madri di Virginia Helbling Ci sono libri che s’introducono meglio […]

Appuntamenti

Fuoco e belve agli Eventi Letterari e a Chiassoletteraria

Pubblicato il

Tempo di lettura: circa 3’00”. /// Due appuntamenti da marcare in agenda. /// Giovedì ad Ascona, agli Eventi Letterari, leggerò un paio di testi. Dal 27 aprile al 1° maggio, invece, torna Chiassoletteraria: venerdì 29 sarò allo Spazio Lampo a presentarvi il nuovo lavoro di Daniele Bernardi. Fuoco e belve agli Eventi Letterari e a Chiassoletteraria Chiamatemi prezzemolo (come l’erba aromatica, non come il drago): dopo essere apparso sul giornale, questo mese appaio anche in pubblico. E più di una […]

Punti di vista

Licenziamenti alla RSI

Pubblicato il

Tempo di lettura: circa 4’30”. /// Il mio punto di vista sul mandato del servizio pubblico e la segnalazione di un racconto. /// In qualunque modo sia andata nella realtà, il licenziamento di alcuni dipendenti della RSI degli scorsi giorni è stato un pasticcio, gestito davvero male. Nella fantasia non so se sia andata meglio o peggio, ma volevo segnalarvi un interessante mini-racconto di Giorgio Genetelli, che prova a immaginarlo. Tagli alla Rsi, Canetta fa mea culpa/«Non posso che fare […]