Cooperazione

Street art e stereotipi

Pubblicato il

Se è da un po’ che mi seguite, forse sapete che uno dei temi che più mi stanno a cuore e che mi lavorano dentro è quello del nostro rapporto con i cliché e con gli stereotipi. L’ho approfondito molto, negli ultimi anni, spargendone manciate qua e là in vari progetti, tanto che faccio ormai quasi fatica a non guardare le cose attraverso queste lenti. La maggior parte delle volte, ai cliché non facciamo nemmeno caso. Perlomeno non troppo. In […]

Cooperazione

Spitteler e gli altri due Nobel targati CH

Pubblicato il

Quanti premi Nobel per la letteratura sono andati a uno svizzero? Le risposte giuste potrebbe essere uno, due oppure anche tre. Sul primo scrittore svizzero a vincerlo ci sono pochi dubbi. Si tratta di Carl Spitteler, nato a Liestal nel 1845 e morto a Lucerna nel 1924. Nel 1920 fu insignito dell’ambìto premio, con effetto retroattivo per l’anno 1919. Se ne avete sentito parlare, insomma, è probabilmente per il fatto che quest’anno ne ricorre il 100° anniversario. Quanto alla sua […]

Cooperazione

Intervista a Francesco Ceppi

Pubblicato il

In occasione della Giornata mondiale contro il cancro ho intervistato Francesco Ceppi, emato-oncologo pediatra al CHUV di Losanna. Obiettivo dell’intervista, mostrare i passi avanti che si sono fatti nella cura del cancro, in particolare nelle forme tumorali che colpiscono i bambini, e quelli che ancora si stanno facendo. In particolare sono due le scoperte recenti in questo ambito che sembrano promettere grandi cose per dare non solo un futuro a chi si ammala, ma un futuro migliore, senza (o con […]

Cooperazione

Attività didattiche nei musei della Svizzera italiana

Pubblicato il

Da qualche anno ormai, la tendenza è quella di portare sempre più gli allievi delle scuole a confrontarsi con situazioni reali, spesso al di fuori delle sedi scolastiche. Uno di questi luoghi è il museo, che a sua volta si è da tempo trasformato in un luogo di apprendimento per adulti e bambini. Con questo mio articolo su Cooperazione ho provato a fare un po’ il punto di ciò che si sta facendo in questo senso nella Svizzera italiana. Non […]

Cooperazione

Tre braccia e una moto

Pubblicato il

A volte grazie al proprio lavoro s’incontrano persone straordinarie. Se poi quel lavoro è nel campo del giornalismo, non di rado si trovano sulla propria strada anche delle storie straordinarie. Nel numero di questa settimana di Cooperazione ho la fortuna di potervene raccontare una, quella di Matteo Conconi, che ha tre braccia ma ne vorrebbe un quarto e che sogna di tornare un giorno in sella a una moto. Leggi l’articolo su cooperazione.ch! «Stavo in alto, dentro la navicella del […]

Cooperazione

Viva i giochi di società

Pubblicato il

Seconda storia di copertina per Cooperazione, su un tema che mi sta molto a cuore: i giochi da tavolo e di società. Lo sapevate che in Ticino esistono diverse associazioni, presenti su tutto il territorio, dal Mendrisiotto a Locarno alla Valle di Blenio, passando ovviamente per Lugano e Bellinzona, che organizzano serate aperte a tutti, durante le quali è possibile, oltre che incontrare nuove persone, scoprire e provare anche dei nuovi giochi? Chi pensa che “giochi di società = Monopoly” […]

Cooperazione

Come vive chi vive di notte?

Pubblicato il

Per la mia prima storia di copertina scritta per Cooperazione, sono andato a scoprire come vive chi si trova a vivere ‒ o meglio, a lavorare ‒ di notte. Da chi come Martina (qui sopra nella foto) lo fa da quando aveva 19 anni a chi come Federico lo ha fatto solo durante le Olimpiadi di PyeongChang, per coprire l’evento. Degli altri due personaggi che ho intervistato invece non vi dico nulla. Ve li lascio scoprire leggendo l’articolo su Cooperazione, […]

Cooperazione

Come sta l’italiano scritto?

Pubblicato il

Primo articolo di una nuova avventura professionale. Prendendo spunto dal progetto di ricerca SCRiPSIt della SUPSI-DFA, volto a individuare le difficoltà che incontrano gli studenti nella scrittura delle loro tesi, ho inontrato quattro studenti dell’USI (Scienze della comunicazione) nel giorno della ripresa dei corsi. Volete sapere com’è andata? Leggete l’articolo su cooperazione.ch! […] a preoccuparli non è tanto il dover scrivere decine e decine di pagine, quanto piuttosto la poca familiarità con quel tipo di lavoro e quel tipo di […]