SegnalazioniTosti 'sti testi

Un nuovo corso per Tosti ‘sti testi

Tempo di lettura: 1’30”. /// Tosti ‘sti testi. ///

Il programma in cui si parla dei testi delle canzoni si apre a nuovi gusti e ad altre persone, a cominciare da Raffaele Sanna che è venuto a parlarci della musica e delle parole di Francesco Guccini.



Un nuovo corso per Tosti ‘sti testi


Tosti ‘sti testi si apre ad altri gusti e a nuove conoscenze musicali. Per l’ultima puntata del 2017, le lyrics o’clock sono infatti scattate anche per Raffaele Sanna, il primo gradito ospite di quella che spero sarà una lunga serie di altrettanto graditi ospiti.

Per il 2018, infatti, l’idea è proprio quella di alternare puntate per così dire “classiche”, quelle in cui sono io a portarvi della musica e dei temi che mi sembrano interessanti, ad altre in cui la musica e i temi vengono portati da altre persone.

A queste si aggiungerà inoltre qualche puntata in cui saranno gli stessi artisti a parlarci delle canzoni che scrivono, come del resto è stato già il caso la stagione scorsa con l’ospitata degli Eleonore Quartet e con l’intervista a Junior Tshaka.


Si parte con Francesco Guccini

Il fatto è che mi sono reso conto di avere delle grosse lacune musicali, in particolare per quanto riguarda la musica italiana. Allo stesso tempo, per un programma come Tosti ‘sti testi, mi sembra assolutamente necessario portare anche canzoni scritte e cantate in italiano. È vero, la stagione scorsa vi ho parlato di Daniele Silvestri, una delle voci più interessanti fra quelle attuali. Ma bisognava fare di più.

Fra i cantautori, il nome di Francesco Guccini è sicuramente uno dei primi nomi che saltano in mente. Ma scegliere su quali canzoni soffermarsi da una discografia fatta di ben 16 album in studio non è per niente facile per qualcuno che, come me, conosce davvero solo La locomotiva e poche altre.

Per fortuna mia ‒ e vostra ‒ ho trovato in Raffaele un suo grande ammiratore e conoscitore. E la chiacchierata con lui, oltre a rendermi un po’ meno musicalmente ignorante, è stata davvero piacevole. Cosa aspettate ad ascoltarla sul sito di Radio Gwen?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*